Save the date - Presentation of the 2022 Dakar
N°90 Bike TUTTOGRU
driver
+

FRANCESCO CATANESE

(ita) 2m / 95kg

Hobbies

Cinema, gym, e-bike, libri scientifici

2020: 82°
2016: ab.
2015: ab.
2014: ab.

2018: Hispania Rally (Cuenca - Spagna - Campionato Europeo) ; Rally di Sicilia (Campionato Europeo)
2017: Transanatolia, 1st (Turkey)
2016: GS Trophy (Thailandia)
2016/2017/2018/2019: Merzouga Rally
2013/2014/2015/2017: Transanatolia (Turkey)
2012/2013/2014/2018/2019: Hella’s Rally (Greece)
2013: Baja Aragon (Spain)
1999/2008/2011: Pharaons Rally (Egypt)
2007/2008/2009: Erzberg Rodeo (Austria)
2001/2017: Sardegna Rally Rac
Dal 2006 al 2015: Italian Motorally (Campione Italiano 2010 Classe 1000cc)
2006: Carpat Rally (Romania)
2000 : Rally Dubai (UAE)

Interview

“Mi da soddisfazione riuscire ad uscire da un deserto pieno di insidie e arrivare in fondo alla tappa.”

Francesco Catanese si può definire il “gigante” italiano dei rally: dall’alto dei suoi 200cm di altezza è tra i piloti che ha corso il maggior numero di rally e raid tra gli amatori. Pharaons, Merzouga, Hellas, Transanatolia, Sardegna, Baja Aragon sono alcuni dei nomi che annovera in curriculum. Ingegnere civile nella vita quotidiana, motociclista per passione e giornalista per diletto (scrive per Motociclismo), è un pilota di esperienza e una persona dal carattere aperto e comunicativo. Non ama mettersi in mostra sui social media, ma non si tira indietro quando c’è da parlar di moto e di avventura. Ha già quattro Dakar alle sue spalle e non è certamente stato un percorso semplice. Le sue prime tre partecipazioni sono finite prima del traguardo per i tre principali motivi di fallimento che incombono su qualunque pilota: insufficiente preparazione fisica, in Argentina nel 2014; infortunio nel 2015, dopo che un camion lo ha involontariamente investito procurandogli la frattura di un polso; guasto tecnico nel 2016 quando la pompa della benzina della sua moto lo ha abbandonato alla 9° tappa. I tre fallimenti lo avevano convinto a mettersi il cuore in pace e abbandonare il sogno di tagliare un traguardo della Dakar, ma nel 2019 un amico imprenditore lo ha convinto a far prevalere il cuore sulla ragione e ha preso il via all’edizione 2020. Al suo quarto tentativo Francesco è riuscito a centrare l’obiettivo di finire la gara, nella sua prima edizione sui terreni dell’Arabia Saudita. Nell’anno del suo 50° compleanno ha deciso di regalarsi – nel vero senso della parola – la sua quinta Dakar, auto-sponsorizzandosi per l’edizione 2021.

“Si può dire che la mia partecipazione alla Dakar 2021 è una conseguenza della complicata situazione di lockdown che abbiamo vissuto nel 2020: dopo essere riuscito a terminare l’edizione dello scorso Gennaio mi sentivo che dopo quattro tentativi avevo raggiunto il mio obiettivo. Mi ero ripromesso di fare qualche altro rally durante l’anno, per mantenere la forma fisica e per sfruttare la moto che era già allestita e preparata, ma tutti gli eventi sono stati man mano cancellati e così alla fine ho deciso di rimettermi in gioco nella gara più dura, tornando a gareggiare in Arabia Saudita. Questo mi ha dato un obiettivo da perseguire durante i mesi a venire. Ho però deciso di partecipare in totale autosufficienza, non solo dal punto di vista dell’assistenza tecnica ma anche dal punto di vista economico: sono riuscito a pagarmi da solo tutte le spese – ingenti – che comporta partecipare a questo rally. Questa per me è la vera novità del 2021 e una grandissima soddisfazione personale. In un mondo dominato dalla vanità di mostrarsi sui social e dalla necessità di compiacere qualche sponsor, sono felice di non dover rendere conto a nessuno e potermi godere quest’avventura solo per me stesso. Tanto che non mi sono nemmeno dato un vero e proprio obiettivo di gara, se non cercare di arrivare in fondo ad ogni tappa. La Dakar è un gioco di strategia, come gli scacchi: devi gestire te stesso, le energie che man mano vengono a mancare, la moto che deve essere mantenuta in buon esercizio, gli ostacoli, la navigazione, le paure… conta molto la metodica, essere ordinati e precisi, razionalizzare tutto. La mia soddisfazione sarà uscire ogni sera da un deserto pieno di insidie e arrivare in fondo alla tappa.”

Vehicle

TUTTOGRU

  • Mark : YAMAHA
  • Model : WR 450 F
  • Performance tuner :
  • Assistance : self
  • Class : G2.1 Super production

Ranking 2021

Scratch Stage General
0 77 77 77
1 71 70 70
2 77 76 71
3 86 86 77
4 84 84 79
5 86 86 -
6 88 88 -
7 85 85 -
8 - - -
9 - - -
10 - - -
11 - - -
12 - - -

Follow us

Get exclusive information