N°157 Moto TEAM MOTOCLUB YASHICA
piloto
+

ALDO WINKLER

(ita) 1.75m / 86kg

Aficiones

Moto fuoristrada, fotografia, bicicletta

Sponsors

NIKON / BELL

1998 – Moto: 30° assoluto
1997 – Moto: DNF
1996 – Moto: 19° assoluto
1991 – Moto: 33° assoluto
1990 – Auto (navigatore): DNF
1988 – Moto: 19° assoluto
1987 – Moto: 17° assoluto
1986 – Moto: DNF

2021 Silway Rally – Andalucia Rally – Rally del Marocco
Diverse gare tra cui: Rally dei Faraoni, Djerba, Atlas Rally, Dubai

Interview

“Tutto è nato dai miei vecchi album dei ricordi”

Aldo Winkler è un grande appassionato di fotografia, tanto da gestire una propria società che importa in Italia materiale fotografico, ma è anche un esperto Dakariano, avendo già corso 7 edizioni in moto e una in auto. È stato uno dei più importanti portacolori italiani degli anni ’80 e ’90, scrivendo pagine di storia colme di aneddoti ed esperienze. Arrivato all’età di 64 anni, si rimette in gioco per la Dakar 2022 con una formula romantica: correre assieme al figlio Andrea, 35 anni più giovane di lui. L’idea è nata quando Aldo stava riordinando le foto delle sue vecchie avventure e il figlio Andrea – esperto campione di motocross – si è appassionato alla vista di quelle immagini mozzafiato. I due decidono così già nel 2020 di iscriversi alla Dakar 2021, che però gli viene negata per mancanza di gare recenti in curriculum. Un bene, con il senno di poi, dato che Aldo potrà prepararsi meglio per l’avventura 2022. I due correranno insieme per un’avventura in pieno stile padre-figlio

A. W. – “Io ho già corso 8 Dakar, di cui solo una in macchina e le altre in moto, e sono sempre stato un grande appassionato di rally. Ho corso fino al 2005, prima di abbandonare le competizioni serie. Nel frattempo mio figlio Andrea si è affermato nel cross in Italia e poi nel Supercross in America, anche se è sempre stato molto sfortunato con gli infortuni, che gli hanno spesso pregiudicato le stagioni. Durante lo scorso lockdown, nel 2020, ho raccolto le mie foto degli anni d’oro e ho creato degli album. Andrea, sfogliandoli, si è appassionato alla gara e ai paesaggi e così ci siamo caricati a vicenda per iscriverci. Abbiamo fatto richiesta già per l’edizione 2021, ma ci è stata negata. Con il senno di poi devo dire che hanno fatto bene: era molto che non correvo e i sistemi di navigazione così come i mezzi sono cambiati moltissimo, fare questi rally preparatori e di qualificazione mi è servito molto per ‘aggiornarmi’ e capire meglio quello a cui andremo incontro. Sarà una grande emozione correre assieme a mio figlio Andrea, abbiamo già fatto L Andalusia , il Silway Rally e Rally del Marocco insieme sono state delle belle avventure. Ci sono anche dei lati negativi nel correre insieme, come ad esempio il fatto che uno dei due è inevitabilmente sempre nella polvere dell’altro, ma c’è anche il grande vantaggio che ci si aiuta a vicenda. Per me sarà un’avventura anche solo arrivare in fondo, dall’alto dei miei 63 anni. Non sono più un ragazzino, e questo si farà sentire. Ho dei ricordi bellissimi delle mie precedenti Dakar, ma anche delle brutte esperienze che mi hanno segnato: l’ultima che ho corso in particolare è stata una vera e propria sofferenza, complice anche un infortunio che ho rimediato in gara, quindi guardo a questa sfida con un certo timore. Però ho anche tanto entusiasmo, perché alla fine è questo il bello delle sfide.”

Vehículo

TEAM MOTOCLUB YASHICA

KTM 450 RALLY FACTORY REPLICA
TEAM MOTOCLUB YASHICA

  • KTM
  • 450 RALLY FACTORY REPLICA
  • FABIO ZANONE
  • FURGONE
  • M_R2_NO

Clasificación 2022

Síguenos

Recibe información exclusiva del Dakar